da Palazzo Rasponi 2 ai bar del centro storico un percorso tra i giovani fotografi.

Ospite speciale Vladimir Luxuria

I bar del centro storico di Ravenna e lo spazio espositivo Palazzo Rasponi 2 (via Massimo d’Azeglio, 2) saranno, dal 18 al 27 maggio, i luoghi di Camera Work Off, il progetto collaterale a Camera Work, il concorso di fotografia indetto dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Ravenna e dall’Università di Bologna – Campus di Ravenna dedicato agli under 35. Il tema dell’ultima edizione è “Quaderni di viaggio: storie di percorsi, cammini, itinerari metaforici”. In concomitanza con la rassegna ufficiale che premia, con la possibilità di esporre, i vincitori del concorso, il circuito Off si svilupperà come un piccolo festival diffuso di fotografia, un percorso per la città alla scoperta degli artisti che hanno partecipato alla call del Comune, senza però posizionarsi ai primi posti.

“Il coinvolgimento della città e la disponibilità di molti locali pubblici ad ospitare le mostre fotografiche e gli eventi ad esse correlati – afferma l’assessora alle Politiche giovanili, Valentina Morigi – conferma la validità del progetto Camera Work che richiama così tanto l’interesse dei giovani attorno alla fotografia. Con questa novità si verrà a creare un percorso non solo fisico, ma anche ideale, tra lo spazio espositivo PR2 e il Mar che ospita la personale di Alex Majoli. Un incontro fra giovani artisti della fotografia e un grande professionista di fama mondiale che sarà di reale interesse e molto stimolante”.

L’apertura è in programma venerdì 18 maggio alle ore 18 a Palazzo Rasponi 2 con l’inaugurazione della mostra collettiva ufficiale di Camera Work, composta dai quarti classificati ex aequo. L’evento sarà arricchito da un deejay set. Alle ore 19 il Bar Il Nazionale (piazza del Popolo, 28) ospiterà Daniele Aguzzoli e il suo “Matte Black”: 27 anni, di Reggio Emilia, Aguzzoli ha abbinato a ogni scatto una canzone, scelta dal protagonista della foto. Esperimento che replicherà per il pubblico, con una performance che consisterà nell’allestire uno spazio fotografico nel quale ritrarre le persone interessate sulle note delle loro canzoni preferite. Dal pomeriggio, nel bar Fresco (via IV Novembre, 51), si potrà visitare la mostra “Aleph” del ventenne milanese Emanuele Dainotti, che ha raccontato un viaggio negli Stati Uniti d’America del quale non viene mostrato nulla, visto che il soggetto si nasconde dietro il capo della ragazza che ha compiuto il viaggio. I partecipanti potranno partecipare all’happening interattivo “Frame yourself” che darà la possibilità di scattarsi selfie e fotografie all’interno di una grande cornice, condividendo gli scatti su Facebook e Instagram con gli hashtag #palazzorasponi2, #camerawork2018, #circuitoff, #selfiealfresco #emanueledainotti.

Sabato 19 maggio alle ore 18, al Grinder Coffee Lab (via di Roma, 178), Lanfranco “Moder” Vicari de “Il Lato Oscuro della Costa” intervisterà Gaetano Massa, il 36enne fotografo napoletano autore del libro “Core e lengua. Il rap in Campania e altre storie”. Il lavoro presentato a Ravenna è un reportage di viaggio realizzato nel 2017 all’Hip Hop Kemp Festival, nella Repubblica Ceca. Seguirà una performance di Davide Magelli, studente dell’Accademia di Belle Arti di Ravenna, che in “Viaggio attraverso la mia camera” ha voluto mostrare come luoghi all’apparenza poco familiari siano in realtà ben poco osservati. E che durante l’evento realizzerà degli scatti per un suo futuro progetto personale.

Domenica 20 maggio alle ore 18,30, in occasione della serata del Club Alpino Italiano (Cai), il Fellini Scalino Cinque (piazza Kennedy) esporrà il lavoro “Cammini verticali” dedicato alle scalate e alla montagna come viaggio fisico ma anche interiore. Il progetto è del 26enne Simone Enei, che dialogherà con Samuele Mazzolini della sezione cesenate del Cai. A condurre la conversazione “Altitudini profonde” sarà Giulia Cappellini.

Lunedì 21 maggio alle ore 18.30 il bar L’Alighieri Caffè (via Gordini, 29) ospiterà l’attrice teatrale Elisabetta Rivalta che interpreterà alcuni pensieri di Luisa Antonangeli, la 34enne romana autrice della mostra “InTo” dedicata alla natura e alla Toscana. Nella stessa serata interverrà Vincenzo Cirillo, direttore artistico di Italiart, Italie à Dijon.
Alle 20.30 al Fargo (via Girolamo Rossi), in occasione della mostra di Roberto Simonte, “Maya’s Beaches”, frutto di quattro anni di viaggi tra Messico, Spagna ed Egitto, i barman proporranno una selezione di cocktail a tema con una divertente sorpresa per i visitatori. 

Martedì 22 maggio alle ore 16, da Palazzo Rasponi 2, partirà una caccia al tesoro condotta dalla fotografa Jessica Morelli e pensata per i fotografi under 35. Chi completerà il giro delle mostre del circuito Off nel minore tempo possibile avrà accesso ai premi in palio. Si possono vincere tre Fujifilm Instax Mini 9 e cinque ingressi gratuiti alla mostra “Andante” di Alex Majoli al Museo d’arte della città (Mar).
Alle 18,30, al 
Porta Sisi Cafè (via Mazzini, 68) appuntamento speciale con Vladimir Luxuria, che interverrà in un incontro che avrà come fulcro il progetto “La storia di D.” di Diletta Allegra Mazza. La 22enne di Torre del Greco ha documentato il percorso di una ragazza cresciuta in un corpo che non sentiva suo, una transizione fisica passata attraverso le terapie ormonali e le decisioni dei giudici per ottenere il consenso alla mastectomia e all’isterectomia. Modera la giornalista Silvia Manzani.

Mercoledì 23 maggio alle ore 18 al Caffè Antica Zecca (via Antica Zecca, 30) si terrà l’evento “SI FEST, opportunità per giovani fotografi”. Mario Beltramini e Giuseppe Pazzaglia dell’associazione Savignano Immagini di Savignano sul Rubicone parleranno di quello che è considerato uno dei più importanti eventi dedicati alla fotografia e all’immagine nel panorama nazionale ed europeo. Modera Valeria Mazzesi, Comune di Ravenna. In concomitanza il Caffè letterario (via Diaz 21) ospiterà il progetto fotografico “La giusta direzione” di Roberto Turturro, 29enne salernitano, che ha indagato le strade che tutti percorrono, ogni giorno, semplicemente muovendosi. Giulia Lazzaron esporrà “Light in city life”.

Giovedì 24 maggio alla Caffetteria Guidarello (via Pasolini 21/A) l’organizzatore di viaggi Michele Costa incontrerà Jessica Francesconi, 27enne di Godo di Russi, che ha documentato il cammino di Santiago a partire da San Jean Pied De Port. Durante la chiacchierata “Consigli di viaggio”, si parlerà di come affrontare un cammino con lo zaino in spalla. Oltre alla mostra “Ultreya et Suseyadi Jessica Francesconi, si potrà ammirare “Cammino” di Michela Fabbrocino, 32enne salernitana che ha viaggiato dalle pendici francesi all’oceano spagnolo: 900 km a piedi per guardare l’ultimo angolo al nord della Spagna. Conduce Maria Teresa Gatto.
Alle ore 20,30, all’Enoteca BaldoVino (via Tombesi Dall’Ova, 9), la trentenne ravennate Dalila Baldrati presenterà “Apostrofi”, un lavoro fotografico nato per catturare momenti inaspettati che fanno rima con anima.

Venerdì 25 maggio alle ore 21, al Caffè Roma (piazza del Popolo, 17) il fotografo Gigi Montali  presenta “Viaggi e fotografia” con i lavori “Tracce di Blues” e “Gibara” e lancerà la preview del Colorno Photolife. Nel locale saranno esposti due lavori: quello sul Ghana di Simona Nasta, 31enne palermitana, e quello sul Myanmar di Chiara Sardelli, 31enne fiorentina.

Camera Work Off si concluderà nel fine settimana. Sabato 26 maggio alle 20, a Palazzo Rasponi 2, con un set fotografico e scatti in libertà si chiuderà Camera School il progetto del PR2 di scuola di fotografia in collaborazione con Giampiero Corelli fotoreporter e Associazione Yakar di Ravenna. Domenica 27 maggio alle ore 18 è previsto, sempre a Palazzo Rasponi 2, il finissage.

 

In altri bar del centro sarà possibile visitare le mostre di altri fotografi che hanno partecipato al concorso.

Qui il programma completo degli eventi