29 settembre – 15 ottobre 2017

RITORNO ALLE ORIGINI

Lucilla Danesi, Deborah Lorenzi, Serena Onofri, Fabiana Succi
“L’animo deve mutare, non il cielo sotto cui vivi”, diceva Seneca.

Percorrendo l’intera superficie del Pianeta ci rendiamo conto che si tratta più che di un viaggio di una traiettoria, ove le distanze spaziali e temporali si fanno proiezione delle nostre mutazioni interiori. In fondo siamo sempre in viaggio. Viaggiamo dal momento stesso in cui usciamo dalla porta di casa. Viaggiamo ogni volta che decidiamo di percorrere la strada non battuta; ogni volta che prendiamo il sentiero inconsueto. Viaggiamo ogni volta che puliamo gli occhi dalla polvere e viviamo dimentichi di vizi e abitudini. Viaggiamo ogni volta che andiamo a fondo alle cose e non le viviamo da turisti occasionali.

I luoghi delle origini che Danesi, Lorenzi, Onofri e Succi e hanno esplorato si trovano tra le province di Viterbo e Roma. Il punto non è stato andare il più lontano possibile, ma andare lontano quanto basta. Lontano per vedersi a una giusta distanza, lontano per specchiarsi nei marmi e negli elementi naturali che scrupolosamente ripetono forme primarie. Lontano per vedersi nella lucentezza della propria pelle e tessuti, a distanza di anni. Lontano quanto basta per scorgere le proprie ombre e con esse riappacificarsi. Lontano tanto da trovare quegli interstizi, quei portali dove le dimensioni si abbattono, permettendo al viaggiatore di vivere una sensazione di completezza assoluta.

Vernissage
Venerdì 29 settembre ore 18
@palazzorasponi2