Dal 23 luglio al 2 agosto 2021, PR2 ricorda vita pubblica e privata di Cesare Folli

 

Dal 23 luglio al 1 agosto 2021, PR2 ospita un’affascinante mostra, capace di riportarci indietro nel tempo alla lotta partigiana per poi inoltrarsi fino ai giorni nostri, in cui pubblico e privato si mescolano dando vita ad una straordinaria quotidianità.

Protagonista è Cesare Folli, figura di rilievo nella politica ravennate, che ha contribuito alla liberazione d’Italia; a metterla in scena è la figlia Emanuela che ne racconta il vissuto attraverso una personale rassegna di ricordi fatta di foto, libri e oggetti personali.

Lo scopo non è soltanto quello di mantenere vivo il suo operato politico, ma è anche di ispirare le future generazioni, di instillare la passione che ha mosso il padre a cercare una condizione migliore, non solo personale ma comunitaria; e infine farci comprendere il retroscena privato e famigliare, non meno importante, che ha permesso di far germogliare questa ricerca della libertà condivisa da Cesare e da Emanuela.

 


21.07 – Qualche ricordo dell’inaugurazione


BIO

Cesare Folli nasce a Massa Lombarda il 30 maggio 1921. Si avvia alla politica fin da giovane, iniziando la sua lotta personale al fascismo. Il lavoro, le amicizie e le letture lo condurranno alle lotte di liberazione e alla scelta di fare il “rivoluzionario di professione”, attività intrapresa con costanza a partire dal 1940 fino alla scomparsa, avvenuta a Ravenna il 15 febbraio 2005.

Tra gli incarichi più importanti ricoperti da Folli, a Ravenna, ricordiamo quelli di: segretario del Comitato comunale del PCI di Ravenna, segretario provinciale dell’ARCI, consigliere comunale, e assessore alla Sanità, Ambiente e Patrimonio.


ORARI

  • da MAR a DOM dalle 15:30 alle 19:30
  • LUN 2 Agosto giornata di chiusura con orario 10:30/13:30 – 15:30/19:30